Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/gettext.php on line 66
Salgalaluna » 2011 » Gennaio

il blog di lorenzo cassata

La proposta viene da Venezia: cancellare le parole di chi non si adegua

Postato il 17 Gennaio 2011 in segnalazioni da salgalaluna

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Riporto dal blog di Wu Ming “Giap”:

L’assessore alla cultura della provincia di Venezia, l’ex-missino-oggi-berlusconiano Speranzon, ha accolto il suggerimento di un suo collega di partito e intimerà alle biblioteche del veneziano di: 1) rimuovere dagli scaffali i libri di tutti gli autori che nel 2004 firmarono un appello dove si chiedeva la scarcerazione di Cesare Battisti; 2) rinunciare a organizzare iniziative con tali scrittori (vanno dichiarati “persone sgradite”, dice). Il bibliotecario che non accetterà il diktat “se ne assumerà la responsabilità”. Si allude forse al congelamento di fondi, al mancato patrocinio delle iniziative, al mobbing, a campagne stampa ostili? La proposta ha avuto il plauso del COISP, un sindacato di polizia. Così il bibliotecario ci pensa due volte, prima di mettersi contro l’ente locale e le forze dell’ordine. Una cricca di “sinceri democratici” si sta già muovendo per estendere la cosa a tutto il Veneto, ed è probabile che l’iniziativa venga emulata oltre i confini regionali.

Invito a leggere tutto il post e a cercare di fare qualcosa. Innanzitutto informare amici e conoscenti su cosa sta succedendo, su cosa può succedere oggi, in Italia.

I risultati del referendum di Mirafiori

Postato il 15 Gennaio 2011 in numeri da salgalaluna

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

In forma tabellare, tutti i risultati del referendum di Mirafiori in un comodo pdf.

Qui ci sono i risultati delle ultime due elezioni RSU a Mirafiori (2006 e 2009). Al reparto Carrozzerie, dove si è votato ieri, i due sindacati contrari all’accordo (FIOM e COBAS) avevano ottenuto insieme il 29,2%.

Brevi brevi - 16

Postato il 6 Gennaio 2011 in grassetto da salgalaluna

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Il Papa: “L’universo non è casuale”. E organizza un referendum. “Se vinceranno i no, chiuderemo il Paradiso”.

Berlusconi: “i comunisti esistono”. “E sto aspettando la calza per il 6 gennaio”.

A Torino rivolta dei medici per la mancanza di copertura assicurativa. E sta arrivando Fassino sindaco.

Dai 3 ai 5 milioni di italiani a letto con l’influenza. Ipotesi di Marchionne: “per approfittare del ponte lungo della befana?”

Ricerca: brevettato il superatleta che corre i 100 metri in meno di 9 secondi, riuscendo così a fregare tutti per l’accaparramento dei fondi.

Tremonti: “la crisi non è finita”. Colpa di Zaia, che ha fatto il cenone al ristorante cinese. Il ministro ha pronti incentivi e saldi per il mercato dei voti.

Bestemmie al “Grande fratello”. E stavolta Rosy Bindi non c’entrava nulla.

Attentato ad Alessandria d’Egitto. La polizia italiana darà tutta la collaborazione possibile, innanzitutto rintracciando la nipote di Mubarak.

Nicole Kidman ammette di aver usato il botox sul viso, Felipe Melo preferisce il calcio, sul volto.

Minzolini annuncia una nuova rubrica del Tg1, in cui darà vere notizie.

Muoiono misteriosamente uccelli in Arkansas e anche in Svezia. Non a Trieste, dove i colibrì saranno salvati da Berlusconi, che non aveva apprezzato la prima stagione di Flash Forward.

Più nero che Bianco

Postato il 5 Gennaio 2011 in memoria da salgalaluna

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Tra gli assunti nelle aziende semipubbliche che gravitano attorno al comune di Roma c’è Francesco Bianco, scelto dal sindaco Alemanno come capro espiatorio per “risolvere” la questione di centinaia di assunzioni con chiamata diretta all’AMA o all’ATAC.

Tra i commenti sull’iniziativa di sospendere il dipendente dell’ATAC per i suoi commenti su Facebook, regna la minimizzazione. Secondo molti infatti Bianco sarebbe stato un personaggio minore dell’eversione nera, sostanzialmente un poveraccio, un “caso pietoso”.

Ma Francesco Bianco non è esattamente un signor nessuno che tanti anni fa collaborava con i NAR. E’ un neofascista che non ha mai rinnegato il suo passato, ha anzi proseguito fino ad oggi nella sua militanza nell’estrema destra.

Ho raccolto in un pdf tutte le notizie reperibili in rete su Francesco Bianco, leggételo.



Pages (1) : [1]