Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/gettext.php on line 66

Strict Standards: Only variables should be passed by reference in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/gettext.php on line 66
Salgalaluna » 2010 » Maggio

il blog di lorenzo cassata

Con la flotilla

Postato il 31 Maggio 2010 in grassetto da salgalaluna

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

La “freedom flotilla” era una flotta di barche di persone impegnate a denunciare, violandolo, l’assedio israeliano ed egiziano alla città e alla striscia di Gaza, con l’obitettivo dichiarato di portare aiuti alla popolazione palestinese violando le regole israeliane (che prevedono che gli unici aiuti “umanitari” passino dalle loro mani e che loro possano decidere cosa possa e non possa passare).

E’ evidente che l’azione della “flotilla” era di provocazione, un modo per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale su una questione importante come quella dell’isolamento della popolazione che vive nella striscia di Gaza.

Ci sono riusciti, hanno attirato l’attenzione, ma ovviamente troppo tardi. 10 (o forse 20) degli attivisti nelle navi sono morti sotto il colpo dei soldati israeliani.

Ora assistiamo alle giustificazioni dell’esercito israeliano, che parla di “tentativi di linciaggio” e di attacchi con bastoni e oggetti da parte dei “pacifisti”.

E’ evidente a chiunque che quando da una parte ci sono 10 o 20 persone uccise e dall’altra (forse) qualche ferito, quando da un lato ci sono uomini armati con fucili e pistole in uniforme e dall’altra comuni cittadini (tra cui giornalisti e scrittori) che si “armano” di quello che trovano, la responsabilità di quello che succede è da una parte sola.

Mi aspetto, almeno, che Mantica, il sottosegretario agli esteri del governo italiano,  si dimetta per le sue avventate dichiarazioni e che tutti gli stati (a cominciare da Stati Uniti e Gran Bretagna) condannino l’incredibile operazione militare di Israele contro la “Freedom Flotilla”. Chiedo troppo?

88 - Protezione

Postato il 30 Maggio 2010 in letti/riletti da salgalaluna

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Eravate convinti che la Mafia esistesse solo in Italia? O magari in Russia, in Giappone e negli Stati Uniti? Beh non è così, vi sbagliate. C’è la mafia ovunque, anche in Gran Bretagna, anzi più precisamente nella provincia del Galles.
E’ una mafia un po’ “in minore”, certo, ma il boss Tenerezza, che usa bruciare parti del corpo intime dei nemici, o i suoi aiutanti, come quel “Comesopra” che non fa che ripetere con parole sue i concetti espressi dal capo, sono proprio personaggi che non hanno niente da invidiare a quelli di “Cosa Nostra”.
Allo stesso tempo in questo romanzo ci sono i “buoni”, ovvero i poliziotti, che tanto buoni non sono, tra logge massoniche e corruzione, e persino il ricattabile Colin Harpur, il protagonista, non ha esitazioni quando deve giocare sporco.
“Protezione” è un giallo-noir con una marcia in più, perché fa respirare a pieni polmoni l’odore di melma della criminalità e del mondo che c’è intorno.

l’incipit su radioalt (audio)

Militia profumo d’intesa

Postato il 21 Maggio 2010 in roma cronache da salgalaluna

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Il primo municipio di Roma, quello del “centro storico”, è in piena crisi politica. Governato infatti dal “centrosinistra” (con l’appoggio dell’Udc) si trova davanti alla dissoluzione della propria maggioranza.

Ma su cosa hanno litigato i consiglieri municipali? Sul crocifisso. Sì, proprio sul crocifisso.

Tutto è nato da una proposta dei consiglieri del Pdl, per l’affissione di un crocifisso nell’aula del Consiglio del I Municipio. Il momento più “forte” è stato quando un consigliere del Pdl, Alberto Paravia, ha detto che il crocifisso deve essere messo, per “ricordarci chi ha ucciso Gesù”. A quel punto (secondo i detrattori perché sarebbero finiti in minoranza) i consiglieri del centrosinistra sono usciti dall’aula scandalizzati dall’innegabile antisemitismo, dato il sottintesto riferimento agli “ebrei” da parte del consigliere del Pdl: da notare che nel I Municipio c’è anche il “Ghetto”, ovvero il quartiere storico ebraico di Roma, con tanto di sinagoga.

Ma la cosa non è finita lì. I consiglieri di centrodestra, per “protesta”, hanno occupato il consiglio comunale, accompagnati dalla nota organizzazione neonazista “Milita Christi”, mentre il consigliere Paravia ha smentito se stesso, sostenendo che quando ha detto quella frase intendeva dire che “i nostri peccati” hanno ucciso Gesù.

Stamattina la polizia ha invece effettuato una serie di perquisizioni contro membri del gruppo neonazista “Militia”, rei di aver affisso striscioni dall’indubbio contenuto razzista e fascista.

A questo punto mi chiedo quale sia la differenza tra “Militia” (i cui membri sono perseguiti proprio il giorno prima della loro annunciata “manifestazione nazionale”) e “Militia Christi” (i cui membri occupano tranquillamente il I Municipio insieme ai partiti al governo in Italia). Evidentemente in Italia si può essere neonazisti, ma solo se anche “cristiani”.

Non succede solo in Italia - 3

Postato il 1 Maggio 2010 in grassetto da salgalaluna

Deprecated: preg_replace(): The /e modifier is deprecated, use preg_replace_callback instead in /home/mhd-01/www.salgalaluna.com/htdocs/wp/wp-includes/functions-formatting.php on line 76

Il candidato conservatore alle elezioni inglesi ha firmato venerdì mattina il “contratto con gli elettori“.



Pages (1) : [1]